Nel nostro viaggio nell'ovest da Los Angeles a San Francisco via parchi avevamo deciso di inserire come tappa obbligatoria la Extraterrestrial Highway (Roberto Giacobbo ci ha ipnotizzati... lasciamo perdere...). Questa tappa ci ha fatto seguire un itinerario leggermente diverso dalla gran parte di quelli che intraprendono questo tipo di percorso. E per forza di cose (anche per evitare un pernottamento a Las Vegas durante i weekend) il nostro itinerario, subito dopo Los Angeles, puntava direttamente alla Death Valley, verso nord. Avevamo previsto di pernottare a Lone Pine e cercando luoghi di interesse naturalistico da visitare nelle vicinanze siamo incappati nelle Alabama Hills, un posto veramente incantevole ai piedi dell'altissimo Mt Whitney. Questo luogo ha fatto da set a tantissimi film, soprattutto vecchi western (il più rinomato sembra che sia Gunga Din), ma per noi è principalmente il set di Tremors (il film dei vermoni che spuntano dal terreno con Kevin Bacon)! Le colline sono formate da particolarissimi "accumuli" di rocce levigate e arrotondate dal vento; le rocce riescono ad assumere le forme più stravaganti, dai "classici" archi, ai denti di squalo, ai goblin etc.
Le Alabama Hills si possono raggiungere in 5 minuti dal centro di Lone Pine imboccando la Whitney Portal Rd che porta a ovest, poi, quando si comincia un po' a salire e a passare tra le colline, si incontra dopo poco l'indicazione per una svolta a destra sulla Movie Rd (un nome un perchè...) arrivando quindi in una Recreation Area ufficiale; la strada diventa a questo punto sterrata (ma in condizioni di gran lunga migliori di quella della Monument Valley) e da lì in poi c'è solo l'imbarazzo della scelta per visitarle... Noi abbiamo trovato questo sito che ci ha aiutato parecchio per scegliere una zona da visitare e soprattutto per trovare uno degli archi più famosi e fotografati delle Alabama Hills, il Mobius Arch:

Natural Arches in the Alabama Hills
(nei vari link a disposizione ci sono anche 2 mappe abbastanza valide fatte dall'autore del sito, con indicazione abbastanza precise)

La nostra visita è durata circa un'ora, un'ora e un quarto, soprattutto perchè ci siamo arrivati al tramonto e una volta che il sole scende dietro alla Sierra Nevada la luce non è più così buona per fare le foto (c'è la luce diretta del sole sino a circa le 19:00 a fine luglio), comunque per assaporare questo posto posso dire che ci si può accontentare. Tuttavia, col senno di poi, forse due-tre ore sarebbero state ottimali per la visita.

Andando un po' fuori OT consiglierei anche, per chi dovesse dirigersi verso la Death Valley partendo da Lone Pine, di fare una mini tappa (20-30 minuti è più che sufficente) a Keeler, paesetto semi-fantasma molto caratteristico (anche il cimitero diroccato in mezzo al nulla merita un'occhiata), foto e indicazioni le trovate qui:

Ghost Towns - Keeler California