Nome utente o mail:

Hai già un account ?


Dimenticato password ?
clicca QUI
  • ACCEDI a FV    o     REGISTRATI

    ForumViaggiatori

    NOVITA' Assicurazione Viaggio AXA ASSISTANCE - SCONTO 10% solo per gli utenti FV - Codice Promo = FV10

     

    Che Tempo fa ?   dove andare nel mese di ...

     

    Coperto il 18% delle SPESE mensili SERVER275
     
    -
     

    Generico

      Italia   Europa   Nord
    America
      Centro
    America
      Sud America
    Antartide
      Asia   Africa   Oceania  

    VISTO ESTA PER GLI STATI UNITI:     https://www.esta-usa-visto.it     PER CHI PRETENDE UN SERVIZIO CON SUPPORTO IN ITALIANO

     

    LINK

    SCONTI &
    Convenzioni

      SCONTO 10%
    TravelParking
    MALPENSA
      SCONTO 10%
    TravelParking
    ORIO (BG)
      FiveSenses
    ANTIGUA
    Caraibi
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE


    Grazie Grazie:  0
    Mi Piace Mi Piace:  0

    Discussione: Tre giorni in Gruyère

    1. #1
      L'avatar di Gloria Lu
      <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
      Menù Principale


      Post
      452


      Predefinito Tre giorni in Gruyère

      Ciao a tutti,
      vi lascio un mini diario di qualche giorno passato nel canton Friburgo, più precisamente nella regione del Gruyère (in italiano Groviera, proprio quella del formaggio !).

      Arriviamo domenica sera, verso le 19 : è già buio e piove a dirotto ! Non si vede quasi niente, i lampioni scarseggiano perché il nostro albergo si trova nel villaggio medievale : la zona è turistica durante il giorno ma la sera non c’è proprio niente da fare e non c’è in giro un’anima.
      La città medievale si trova attorno al castello, su una collina. L’accesso in auto è limitato e bisogna parcheggiare in uno dei tre parcheggi (gratuiti) che si incontrano salendo. Siamo fortunati e troviamo un posto al P1 (il più vicino al villaggio). L’albergo non è distante e ci accoglie subito una signora gentilissima. Ci sistemiamo in stanza e cerchiamo un posto per cenare. Purtroppo nel nostro albergo non è più possibile (troppo tardi, ma forse solo perché è domenica), ma ceniamo nell’albergo-ristorante di fronte al nostro. Prendiamo qualcosa di leggero, una soupe du châlet, oltre a noi ci sono solo altri due clienti. Alle 21 siamo a nanna.

      Durante le tre notti passate alla Gruyère, non dormiamo molto bene. La casa è vecchia e si sente tutto quello che succede in corridoio e nelle camere vicine : quando un vicino fa la doccia (alle 7 di mattina), si ha l’impressione che stia facendo la doccia nel tuo bagno ! Si può far colazione teoricamente dalle 7 alle 10, ma è difficili continuare a dormire dopo le 7 :30, visto che alle 6 :30 suona puntualmente il campanile del villaggio (evviva) e poco dopo l’albergo si sveglia… gli impiegati preparano la colazione, le camere, non si fanno problemi a passar l’aspirapolvere in corridoio alle 7 di mattina. Se non altro, la camera è abbastanza grande e la colazione (inclusa nel prezzo) piuttosto variata e abbondante.

      Lunedì ci svegliamo e splende il sole, il diluvio è già un lontano ricordo !
      Approfittiamo della bella giornata per visitare il castello e andare a fare una passeggiata nei dintorni e riserviamo i musei per il giorno seguente.


      La sera torniamo al ristorante Aux remparts e approfittiamo delle specialità regionali : fondue moitié-moitié, vino bianco e come dolce una coppetta di meringhe, doppia panna, mirtilli e lamponi !

      La fondue moitié-moitié è composta a metà da formaggio Gruyère e a metà da Vacherin Fribourgeois. Noi l’abbiamo mangiata con il pane, ma si può prendere anche con le patate (mai provato).

      Alle 20 :15 abbiamo già finito di cenare (ed ancora una volta il ristorante è già vuoto): sapendo che il bar di HR Giger (ne parlo ancora dopo) chiude alle 20 :30, passiamo di lì sperando di poter bere qualcosa prima di tornare in albergo. La cameriera ci dice che ha già chiuso (in anticipo sull’orario, addirittura !) perché non c’erano più clienti da un pezzo.

      Martedì : il tempo non è bello come il giorno prima, ma non piove. Oggi ci buttiamo sui musei. Cominciamo dal museo di HR (Hans Ruedi) Giger, un artista svizzero conosciuto soprattutto per aver vinto un oscar per gli effetti speciali nel film Alien. Morto poco fa (12 maggio 2014), è molto conosciuto nell’ambiente metal-gotico per il suo stile fantasy-horror. Di fiano al museo c’è anche un bar interamente arredato in stile Giger. Sinceramente non capisco proprio perché questo museo e il bar si trovino a Gruyères, tra una fabbrica di formaggio e una di cioccolata, nel bel mezzo della campagna, in un paesello con più mucche che abitanti. Giger è nato a Coira ed è morto a Zurigo, città in cui ha vissuto per parecchio tempo, niente a che vedere quindi con questa regione. Però devo dire che è divertente perché si identificano subito, in mezzo ai turisti « classici », quelli venuti appositamente in pellegrinaggio al museo di Giger.



      Noi visitiamo il museo, lasciando il bar per la sera, poi prendiamo l’auto e scendiamo fino alla Maison du Gruyère.
      All’entrata ci danno, assieme al biglietto, tre pezzi di formaggio di diversa stagionatura : più tardi ci faremo un bel panino, ma per il momento è ancora un po’ presto.
      Il museo è piuttosto piccolo, mi aspettavo di vedere come viene fabbricato il formaggio ma in realtà non è così semplice : la preparazione del formaggio dura diverse ore, per cui non è possibile vedere tutte le tappe, al massimo se ne vedono una o due a meno che non si resti un giorno intero ad aspettare là dentro. Peccato. Si vedono comunque i locali e i macchinari utilizzati, mentre dei filmati video e l’audioguida spiegano tutto il processo. Purtroppo le cantine in cui vengono custodite le forme non si possono visitare, si vedono solo attraverso una vetrata.

      Il pomeriggio ci spostiamo a Broc (pronunciato « Bro »), per visitare la fabbrica di cioccolata Cailler ! Ho già l’acquolina in bocca ! La fabbrica è grande e tutto è molto ben organizzato, viene spiegata la storia del cioccolato, come viene importato in Europa e come veniva consumato nei secoli, poi si vede come vengono fabbricate le mini branches, tipico cioccolatino della marca Cailler che è infine possibile degustare ! Ci troviamo davanti un vassoio intero di cioccolatini a disposizione !!!
      La visita continua con un’altra degustazione : in una saletta si possono provare i diversi prodotti della Cailler, presentati su dei tavoli da cui ci si può servire liberamente ! Il paradiso !!!
      Alla fine, passiamo un po’ di tempo nella sala cinema, dove vengono proiettati diversi filmati : da documentari d’epoca sulla fabbrica e vecchie pubblicità in diverse lingue.


      La sera, passiamo finalmente al bar Giger per bere un aperitivo.


      Mercoledì è l’ultimo giorno : ci compriamo un pacchetto di meringhe e un vasetto di doppia panna e lasciamo la regione. Sulla strada di ritorno verso Zurigo, ci fermiamo per qualche ora a Soletta (Solothurn).
      Anteprime Allegate Anteprime Allegate -img_5944.jpg  

      -img_5957.jpg  

      -img_5955.jpg  

      -img_5951.jpg  

      -img_5950.jpg  

      -img_5939.jpg  

      -img_5935.jpg  

      -img_5932.jpg  

      -img_5931.jpg  

      -img_5925.jpg  

      -img_5923.jpg  

      -img_5948.jpg  

      -img_5960.jpg  

      -img_5962.jpg  

      -img_5963.jpg  

      -img_5964.jpg  

      -img_5967.jpg  

      -img_5970.jpg  

      -img_5973.jpg  

      -img_5974.jpg  

      -img_5976.jpg  

      -img_5977.jpg  

      -img_5979.jpg  

      -img_5982.jpg  

      -img_5984.jpg  

      -img_5985.jpg  

      -img_5987.jpg  

      -img_5993.jpg  

      -img_5994.jpg  

      -img_5995.jpg  

      -img_5997.jpg  

      -img_6002.jpg  

      -img_6005.jpg  

      -img_6006.jpg  

      -img_6007.jpg  

      -img_6008.jpg  

      -img_6009.jpg  

      -img_6010.jpg  

      -img_6011.jpg  

      -img_6012.jpg  

      -img_6013.jpg  

      -img_6014.jpg  

      -img_6017.jpg  

      -img_6018.jpg  

      -img_6022.jpg  

      -img_6030.jpg  

      -img_6027.jpg  

      -img_6033.jpg  

      -img_6035.jpg  

      -img_6037.jpg  

      -img_6039.jpg  

      -img_6044.jpg  

      -img_6049.jpg  

      -img_6053.jpg  

      -img_6054.jpg  

      -img_6056.jpg  

      -img_6057.jpg  

      -img_6058.jpg  

      -img_6063.jpg  

      -img_6065.jpg  

      -img_6066.jpg  

      -img_6067.jpg  

      -img_6069.jpg  

      -img_6071.jpg  

      -img_6072.jpg  

      -img_6073.jpg  

      -img_6083.jpg  

      -img_6092.jpg  

      -img_6097.jpg  

      -img_5952.jpg  

      -img_5946.jpg  


    2. #2
      L'avatar di zia anto
      <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
      Menù Principale


      Post
      441


      Predefinito



      ATTENZIONE
      ----------------------

      Ci sono 10 risposte da leggere.

      Registrati oppure effettua la Login per leggere tutto - E' gratis, scegli come fare qui sotto !


      REGISTRATI:



      HAI GIA' UN ACCOUNT ?




    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  
    Privacy

    ForumViaggiatori.com
    di Claudio Bonà
    Partita IVA: 06207570968

    Seguici su: