Nome utente o mail:

Hai già un account ?


Dimenticato password ?
clicca QUI
  • ACCEDI a FV    o     REGISTRATI

    ForumViaggiatori

    NOVITA' Assicurazione Viaggio AXA ASSISTANCE - SCONTO 10% solo per gli utenti FV - Codice Promo = FV10

     

    Che Tempo fa ?   dove andare nel mese di ...

     

    Coperto il 18% delle SPESE mensili SERVER275
     
    -
     

    Generico

      Italia   Europa   Nord
    America
      Centro
    America
      Sud America
    Antartide
      Asia   Africa   Oceania  

    VISTO ESTA PER GLI STATI UNITI:     https://www.esta-usa-visto.it     PER CHI PRETENDE UN SERVIZIO CON SUPPORTO IN ITALIANO

     

    LINK

    SCONTI &
    Convenzioni

      SCONTO 10%
    TravelParking
    MALPENSA
      SCONTO 10%
    TravelParking
    ORIO (BG)
      FiveSenses
    ANTIGUA
    Caraibi
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE


    Grazie Grazie:  0
    Mi Piace Mi Piace:  0
    1. #1
      L'avatar di iomete
      <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
      Menù Principale

      Barcellona...un lungo weekend
      Post
      393

      Paesi Visitati
      MAPPA

      Predefinito Barcellona...un lungo weekend

      Ciao a tutti.
      Eccoci ad un nuovo diario. L’idea nasce praticamente a Natale allorquando figli, nipoti, ed altro, decidono di regalarci un cofanetto gift della Boscolo Tours. Il tempo di ordinare le idee e votiamo per Barcellona. Per il momento siamo in sei, io (Mauro), Graziella (mia moglie), Tony (mio cognato), Renata (mia cognata) e due nostri amici Gaetano e Luisa che già ci avevano accompagnato nel nostro viaggio andaluso/lusitano (Portogallo ed Andalusia in dieci giorni) e a Londra (Long weekend a Londra). Parla che ti riparla e con noi decidono di venire altri due amici Massimo e Annamaria…due altri ottimi compagni di viaggio. Come al solito a Tony il compito di fare una prima cernita su cosa visitare in tre gg. a me poi il resto del compito su come organizzare al meglio le mete e prenotare i vari ingressi. Decidiamo di sfruttare così il ponte del 25 aprile. Non senza fatica riusciamo a prenotare tramite Boscolo, 4 camere nello stesso hotel. Quello che scegliamo noi da catalogo non è disponibile ed allora ripieghiamo sull’hotel 4 Barcellona, di cui racconteremo più avanti. I voli vengono prenotati a febbraio. L’essere in otto ci imponeva di non correre troppi rischi nel restare senza voli e pertanto il volo non è stato a buon mercato. 160 euro volo con Easy Jet. Partenza da Milano Malpensa il giorno 23 aprile alle ore 6,35 e ritorno il giorno 25 aprile con partenza da Barcello El Prat alle ore 21,50. Bene voli e hotel prenotati ora comincia il bello. A me piace organizzare i viaggi. Mi diverto, cerco di entrare nella testa anche delle altre persone. Questa volta, non essendo ormai più giovincelli, cerco di organizzare le visite sfruttando il più possibile i mezzi pubblici al posto dei…piedi. Alla fine riesco a far quadrare bene o male tutto quello che avevamo in progetto e puntualmente alle ore 3,00 del 23 aprile suona la sveglia quando ero…già sveglio da un pezzo. I nostri amici arrivano mezz’ora dopo in maniera puntuale e alle 4,15 arriviamo al Terminal 2 di Milano Malpensa…quello praticamente ormai monopolizzato da EasyJet. Scarichiamo le donne con Gaetano e noi andiamo a portare la macchina al Central Parking Malpensa. Avevo già prenotato qui quando siamo andati a Londra e visto che mi ero trovato bene non vedo perché non rivolgermi ancora a loro. Prenoto tramite il sito MyParking - Prenotazione online parcheggi al costo di 13,20 euro per tutto il periodo ad auto. Sbrigate le pratiche ci conducono con il loro pulmino di nuovo al Terminal 2. Iniziamo le nostre pratiche di imbarco che passiamo senza alcun problema e, una volta individuato da quale gate saremo imbarcati, decidiamo di attendere l’apertura del bar per fare colazione. Alle 5 il bar apre e possiamo così consumare briosches e cappuccino gentilmente offerti dal…tour operator cioè io….Ma dove lo trovano questi qui un tour operator che ti offre la colazione? Costo 3 auro a cranio… Fatta la colazione ci dirigiamo al gate d’uscita..siamo praticamente tra i primi.

      Barcellona...un lungo weekend-in94wnh.jpg
      Questa volta non ci fregano. Si perché quando abbiamo viaggiato su Londra sempre con EasyJet, non essendo tra i primi ci hanno sbattuto i bagagli nella stiva con conseguente poi perdita di tempo per il ritiro. Questa volta invece è tutto ok e alle 6 in punto saliamo sul nostro aereo occupando i nostri posti.


      Barcellona...un lungo weekend-8i3jlgt.jpg
      Piove un pochino e questo ci impedirà di vedere la terra ferma sino praticamente a destinazione. Il volo prosegue tra una risata ed un sonnellino e dopo circa 90 minuti, in perfetto orario, scendiamo all’aeroporto di El Prat a Barcellona. Il tempo è bello e nello scendere da una parte si vede tutta la città e dall’altra tutto il porto. L’aeroporto di El Prat si trova a sud di Barcellona. Per raggiungere il centro città ci sono diversi modi. Dal bus shuttle, dal taxi ed in metropolitana con la nuova linea L9 che hanno inaugurato a febbraio di quest’anno. Noi abbiamo la necessità di arrivare in fretta in hotel per depositare i bagagli e fiondarci subito in giro per cui abbiamo deciso di prendere il taxi. Ma prima di uscire dall’aeroporto dobbiamo attendere le 8,30 per l’apertura dell’Ufficio del Turismo per ritirare le nostre Hola BCN valide per tre giorni. Cos’è la Hola BCN? E’ la tessera trasporti valida per tutti i mezzi (metropolitana, bus, funicolare). Ce ne sono di diversi tipi e noi scegliamo quella dei tre giorni, costo 20 euro e la consiglio assolutamente. Attendiamo con pazienza l’apertura del botteghino e una volta ritirate le nostre tessere andiamo al parcheggio dei taxi. Ci dividiamo in due taxi e in circa mezz’ora siamo al nostro hotel pagando 35 euro a taxi…onesti. Oggi 23 aprile qui c’è la festa di Sant Jordi, una specie di San valentino nostrano, in cui le donne regalano agli uomini un libro che ricambiano regalando loro una rosa. A ogni angolo di strada ci sono bancarelle che vendono libri e rose ma il bello deve ancora venire e lo vedremo nel pomeriggio. Arriviamo dunque all’hotel. L’HOTEL 4 BARCELLONA (Hotel 4 Barcelona Web Oficial - Hotel en Barcelona ) si trova in Carrer Doctor Trueta, 164 e la gentillissima signorina Sara ci fa subito fare il check-in per due camere che sono le uniche disponibili al momento.
      Barcellona...un lungo weekend-xusousa.jpg

      Accettiamo di buon grado così sistemiamo tutti i bagagli nelle stanze e, tempo dieci minuti, siamo in strada ad iniziare il nostro tour. Una premessa. Prima di partire ho acquistato tutti i i biglietti dei vari ingressi, Park Guell, Casa Battlò, La Pedrera, Sagrada Familia, Teleferica Montjuic, ecc. e ve lo consiglio vivamente. Inoltrare i biglietti online costano meno che non presi sul posto ma soprattutto, come accaduto ad alcuni conoscenti arrivati il giorno dopo, eviti di trovarti davanti al sold out e, cosa non di poco conto, salti tutte le file. Prima tappa PARK GUELL (Web | Park Guell Barcelona ) dove abbiamo fissato l’entrata per le ore 11 al costo di euro 7 a persona. Dall’hotel facciamo 200 metri e prendiamo il bus 92 che in circa 50 minuti ci porterà proprio davanti all’entrata est di Park Guell. Durante il tragitto vediamo la città e continuo a documentarmi prima di incappare in qualche lamentela dei miei viaggiatori.
      Barcellona...un lungo weekend-fobxcte.jpg

      La città comincia ad animarsi ed a svegliarsi. Arriviamo al Parco in anticipo e così intanto ne approfittiamo per fare un giro nella parte pubblica. Si il parco si divide in due parti, quella pubblica, gratuita, e quella a pagamento dove c’è il museo ed altro. Bisogna presentarsi all’entrata circa 10 minuti prima dell’orario previsto. Il Park Guell e solo una delle espressioni maggiori dove l’artista spagnolo si è sbizzarrito. I mosaici sono l’emblema di questo parco. Mosaici molto colorati e variopinti. Una vera bellezza. Noi siamo entrati dalla parte alte e così godiamo subito di una meravigliosa vista sull’intera città di Barcellona sedendoci su il BANC DE TRACADIS, una lunghissima panchina rivestita di ceramica realizzata dall’architetto più vicino a Gaudí, Josep Maria Jujol. Uno spettacolo mozzafiato.
      Barcellona...un lungo weekend-fmlt49x.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-amaqeno.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-4lk1hgo.jpg

      Scendiamo poi più giù attraverso il TEMPIO DORICO (una foresta di 88 colonne) per arrivare alla lucertola mosaico più famosa al mondo. Facciamo un giro all’interno della casa della guardia (niente di eccezionale) e poi usciamo dal parco.
      Barcellona...un lungo weekend-7diiabm.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-7kprt77.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-6fkkblo.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-dfxelkg.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-d9oj6gm.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-ery1kdq.jpg

      Ci accorgiamo che sulla sinistra, in alto, MOOOOOLLLTO IN ALTO, ci sono diverse persone che da una croce ammirano Barcellona. Decidiamo così di andarci anche noi. Fa caldo ma la camminata merita. Sono circa un km ma merita. Arrivati in cima infatti bisogna fare la fila per salire sulla sommità della croce dalla quale si vede perfettamente Barcellona, il mare e il porto. Riscendiamo poi e, visto che è ormai ora di pranzo, decidiamo per un qualcosa di veloce al chioschetto all’interno del parco stesso. Un bel panino con tonno e formaggio ed una bottiglietta di acqua, 7 euro. . Bar LA CUEVA de Parc Guell.
      Bar La Cueva - Picture of Bar La Cueva, Barcelona - TripAdvisor
      Mangiamo al sole e dopo proseguiamo per la nostra visita. Prossima tappa LA PEDRERA. Per arrivarci prendiamo il bus 116 direzione La Salut e dopo 6 fermate (11 minuti) scendiamo nei pressi della stazione della metropolitana L3 di Lesseps. Prendiamo la metro, direzione Zona Universitaria, e scendiamo alla seconda fermata Diagonal. Usciamo e…..il delirio. La festa di San Jordi impazza. Mai visto una marea tale di gente tutta insieme. Traffico completamente bloccato e dirottato dall’imponente presenza di polizia. bancarelle di libri e rose ogni 3 metri. Una cosa mai vista. Abbiamo ancora qualche minuto prima della nostra visita e quindi facciamo due passi in Passeig De Gracias che è il viale dello shopping barcellonese. Qui trovate tutte le più famose marche di moda (Chanel, Rolex, Prada, Valentino, D&G, Luis Vuitton, ecc.). Facciamo veramente pochi passi visto la marea di gente e poi andiamo alla Pedrera o Casa Milà (La Pedrera di giorno | Visit Barcelona Tickets ).
      Il prezzo del biglietto, forse un po’ caro, è di 20,50 euro. Viene detta Pedrera per via della facciata esteriore che sembra una cava a cielo aperto. Una delle peculiarità della struttura è che Gaudí non usò la facciata come muro portante come si faceva fino a quel tempo, ma lascio questa funzione solamente ai pilastri. In questo modo la facciata poteva svolgere liberamente la funzione ornamentale che il Maestro volle assegnargli. Un’altra curiosità è che Gaudí in quest’opera unisce due edifici adiacenti creando un’unione ondulata delle due facciate, mostrando ancora una volta la sua intolleranza per le linee rette. La casa era stata commissionata nei primi anni del ‘900 dall’industriale del tempo: Milà, e dalla sua nuova sposa. L’idea originaria era di vivere in una parte della casa e di affittare gli altri appartamenti.. Alcuni appartamenti vengono ancora usati come residenze familiari, ma anche come uffici. Il bello di questo edificio è il suo tetto. Una volta arrivati si entra in qualcosa di strano.
      Barcellona...un lungo weekend-gvvkn8n.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-u0vjsce.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-c6g75xk.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-i7htlie.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-krfjh1b.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-2h9obm1.jpg

      Tutto è ondulato, il pavimento, la recinzione, i comignoli che sembrano maschera. Qualcosa di assurdo. Il professore di Gaudì disse del suo allievo:” Non so se stiamo dando il titolo di architetto a un pazzo o a un genio”. Aveva ragione. Dopo la miriade di foto scendiamo all’appartamento sottostante. Un appartamento tenuto in bello stato con ancora l’arredamento del 1900. La visita dura circa 90’. Voto? Fuori da qui proseguiamo facendoci largo tra la marea di Passeig De Gracias per arrivare a Casa Batllò che dista dalla Pedrera circa 300 metri. Qui non serve l’orario di entrata e nemmeno il giorno …basta solo averli. Costo non proprio economico 25 euro con biglietti presi online. Casa Batllò (http://bcnshop.barcelonaturisme.com/...html?prom=1363 ) merita veramente il prezzo del biglietto. Prendete la audioguida e godetevi questi momenti. Entrerete in un mondo particolare dove il genio dell’artista si è elevato alla massima potenza. Fuori oggi, in concomitanza con la festa di Sant Jordi, è tutta tappezzata di rose rosse.
      Barcellona...un lungo weekend-6t9rpla.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-2kfcxgx.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-1ptlpg7.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-hx7dmiu.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-4j9bvqv.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-eidj4ox.jpg

      Guardate la marea di gente per Sant Jordi.
      [
      Barcellona...un lungo weekend-rvs1xgv.jpg
      Barcellona...un lungo weekend-wia3aqf.jpg

      All’interno è tutto un vortice di onde, curve e spirali, a testimonianza del rifiuto di Gaudí verso le linee rette. I dettagli della casa sono stati curati da lui in persona.. gli scorrimani ergonomici, i camini del tetto usati come ornamenti, i pomelli delle porte, le grandi vetrate e persino i mobili della casa vengono dal suo genio. La casa è stata inoltre progettata per ricevere luce naturale in tutte le sue parti, ed il gioco di colori degli azulejos vi dimostrerà la fantasia del mastro Gaudí. Saliamo sul tetto e purtroppo notiamo che è in arrivo un bel temporale con nuvoloni neri.


      Barcellona...un lungo weekend-pte1bo7.jpg


      Una volta usciti ci facciamo letteralmente trasportare dalla folla in piazza Catalunya dove c’è una marea di gente, di musica e radio che trasmettono la festa. Non passa nemmeno mezz’ora che comincia a piovere. Sono quasi le 19 e la nostra idea è quella di mangiare per poi andare a vedere lo spettacolo della Fontana Magica del Montjuic. Ma trovare qualcosa di aperto alle ore 19 è veramente difficile. Alla fine decidiamo di entrare in un ristorante vegetariano. Lo so bene, ora non uccidetemi. La scelta non è stata mia…io poi che odio la verdura. La scelta ricade sul Teresa Carles. Ci siamo fatti trascinare da un'amica in questo locale.

      Barcellona...un lungo weekend-qwd51s6.jpg
      Ormai eravamo già dentro quando abbiamo capito che era vegetariano e per chi, come me, odia o quasi la verdura capite che il giudizio non può essere molto obiettivo. Abbiamo preso del Verde Risotto di Avena che devo dire non era per niente male. Poi del Mar Y Montana che a me non è piaciuto ma agli altri si. Degli antipasti con salsine mica male. Insomma alla fine abbiamo speso 20 euro a testa...ma sono uscito con la fame. Questo comunque il link https://www.tripadvisor.it/Restauran...Catalonia.html
      Finita la cena vediamo che, per fortuna ha smesso di piovere, e così prendiamo la metropolitana da Plaza Catalunya per scendere in Plaza Espana. usciti ..beh questa piazza è eccezionale. Con il lungo vialone dell’Avinguda de la reina Maria Cristina con i lati costellata di fontane e lo sfondo con la Fontana Magica già in funzione. Attenzione agli orari ed ai giorni consultate bene il sito: http://guia.barcelona.cat/es/detall/...318091405.html
      Lo spettacolo dura poco meno di mezz’ora. Ora dire che la fontana va a tempo di musica è dire una castronata.

      Barcellona...un lungo weekend-b3freqv.jpg

      Barcellona...un lungo weekend-ydiimq6.jpg

      Barcellona...un lungo weekend-nrpqnre.jpg

      Per chi ha visto le fontane del Bellagio a Las Vegas potrebbe essere un po’ deludente. Detto questo però lo spettacolo è molto bello e merita senz’altro di essere visto. Sono ormai quasi le 22,30 e onestamente, visto che siamo in piedi da quasi venti ore, la stanchezza comincia a farsi sentire. Il programma, bene o male, della prima giornata è stato rispettato e quindi ora possiamo ritirarci in hotel con aria soddisfatta. Domani sarà un’altra giornata …mica per gente pigra.

    2. #2
      L'avatar di Leia74
      <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
      Menù Principale

      Utenti Link Autorizzati
      Post
      7,277

      Paesi Visitati
      MAPPA

      Predefinito



      ATTENZIONE
      ----------------------

      Ci sono 12 risposte da leggere.

      Registrati oppure effettua la Login per leggere tutto - E' gratis, scegli come fare qui sotto !


      REGISTRATI:



      HAI GIA' UN ACCOUNT ?



      Foto: http://sabrinastravels.shutterfly.com
      Sab + Balza :) Last: Mongolia, New York + Boston, Bretagna e Normandia. NEXT: Svezia!



      Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


    Tag per Questa Discussione

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  
    Privacy

    ForumViaggiatori.com
    di Claudio Bonà
    Partita IVA: 06207570968

    Seguici su: