Informazioni utili su Barcellona


STATO: Spagna

SUPERFICIE: 504.645 kmq

POPOLAZIONE: 46.662.000 abitanti

CAPITALE: Madrid

ABITANTI: 89% Spagnoli, 11% stranieri

LINGUA: Spagnolo, catalano galiziano e basco

RELIGIONE: Cattolici 85%, atei e agnostici 10%, altri cristiani 2%, musulmani 1%

FUSO ORARIO: + 1 ore rispetto all'ora di Greenwich

VALUTA: Euro

Il Barrio Gotico è la parte più antica della città, un dedalo di stradine con negozi, caffè, ristoranti e importanti monumenti. Tra questi spicca la Catedral, uno dei migliori esempi del gotico catalano, la Plaça de Saint Jaume, dove si trova il Parlamento provinciale, aperto al pubblico e con un bel giardino dove trovare riparo nelle giornate più calde. Non distante da qui si apre un’altra piazza, quella del Rei, con i resti della Barcellona romana e il Museo Picasso, all’interno di un complesso di case di mercanti del tardo Medioevo. Per chi ama arte e architettura, imperdibile un giro nelle sale della Fondazione Joan Miró e la visita alla Sagrada Familia, il grandioso e visionario progetto di Gaudì, mai portato a termine. Dello stesso autore anche il Parco Güell, in cima alla collina, con sculture colorate e una spettacolare terrazza sorretta da colonne in stile neogotico, da cui di si gode la migliore vista di Barcellona. Molti edifici storici, nei pressi delle attrazioni più famose, sono stati trasformate in alberghi, uniti dal filo rosso dell’ottimo rapporto qualità prezzo. Un itinerario inconsueto è quello che porta alla scoperta del set del film Vicky Cristina Barcelona, di Woody Allen, che ha valso un Oscar a Penélope Cruz.

----------------------------------------------------------------------------------------------

Scarica Gratis la Guida di Viaggio di Barcellona



© CadillacTrip.it 2005 - 2010

----------------------------------------------------------------------------------------------

I luoghi da non perdere in Spagna

Da Barcellona, in traghetto, si possono raggiungere le isole Baleari. Ibiza per chi ama la movida e Formentera per chi ha voglia di una vacanza più tranquilla e bucolica. Qui molte case contadine sono state trasformate in ville di design, perfette da affittare per chi viaggia in famiglia o con gruppi di amici. In auto, invece, si può raggiungere Valencia, città che fa concorrenza a Barcellona per design, cucina d’autore e un raffinato stile di vita. Con un volo interno si arriva Madrid per visitare il Prado, il museo più visitato d’Europa, e conoscere i nuovi templi dello shopping, nel barrio Chueca, con gallerie d’arte, studi di creativi e boutique di stilisti emergenti. Atelier di moda low cost si trovano, invece, a triBall, una specie di Soho, nell’ex quartiere a luci rosse, tra la Gran Vía, corredera Baja de San Pablo e calle Fuencarral.

Feste ed eventi

Nella Festa di San Giorgio si celebra il santo patrono di Catalogna, il 23 aprile. È una festa molto sentita in cui si regalano fiori, libri e la città si anima con mercati all’aperto. Religiosa anche la festa di Sant Joan, il 23-24 giugno, con tanta musica dal vivo e un grande spettacolo di fuochi d’artificio. A giugno si svolge anche il Sonar, bellissimo festival di musica elettronica che richiama dj da tutta Europa. L’estate è animata anche dal Grec Festival de Barcelona, con concerti dal vivo, spettacoli di teatro e danza che si svolgono in tutta la città.

Cosa mangiare

Barcellona è il regno degli chef stellati, che hanno fatto conoscere la loro cucina in tutto il mondo. Il loro punto di partenza è il Mercato centrale, dove si ritrovano alla mattina presto, per fare la spessa migliore. Solo qui, infatti, si possono acquistare i peperoni del Piquillo, l’oro rosso dell’agricoltura spagnola, gli asparagi bianchi della Navarra e della Rioja, le cozze dalla costa della Galizia, dove vengono allevate su piattaforme galleggianti e il Bonito del Norte, un tonno bianco, dalla carne bianchissima, pescato nelle acque dell’Oceano solo nel periodo invernale. Sono gli ingredienti essenziali della cucina locale, da assaggiare nei ristoranti che si trovano proprio all’interno del mercato. Da tenere in agenda l’indirizzo della La Dolça Herminia, dove la specialità è il baccalà all’aglio bruciato, il Taller de Tapas e la Cervecería Catalana, dove degustare le migliori tapas della città.

Cosa comprare

Barcellona è una vera meta dello shopping. Qui si trovano tutte le grandi catene del prêt-à-porter spagnolo, da Zara a Mango, da Bershka a Stradivarius, senza contare gli atelier dei giovani creativi, nel Barrio Gotico, dove si trovano abiti, scarpe, borse e accessori originali e in perfetto stile catalano. È meglio quindi partire leggere e approfittare per rifarsi il guardaroba. Negozi e centri commerciali rimangono aperti fino a tarda sera, come El corte Inglés, dove c'è di tutto, e come Vinçon, per acquistare piccoli oggetti di design e per la casa di tutti i tipi e prezzi.

Indirizzi e link utili
Turismo Spagnolo, tel. 199906082, www.spain.info

Fonti: viaggi.corriere.it