Nome utente o mail:

Hai già un account ?


Dimenticato password ?
clicca QUI
  • ACCEDI a FV    o     REGISTRATI

    ForumViaggiatori

    NOVITA' Assicurazione Viaggio AXA ASSISTANCE - SCONTO 10% solo per gli utenti FV - Codice Promo = FV10

     

    Che Tempo fa ?   dove andare nel mese di ...

     

    Coperto il 18% delle SPESE mensili SERVER275
     
    -
     

    Generico

      Italia   Europa   Nord
    America
      Centro
    America
      Sud America
    Antartide
      Asia   Africa   Oceania   SCONTO 10%
    valido per acquisti su viaggisicuri.it


    Valido fino al 31 dicembre 2017

    VISTO ESTA PER GLI STATI UNITI:     https://www.esta-usa-visto.it     PER CHI PRETENDE UN SERVIZIO CON SUPPORTO IN ITALIANO

     

    LINK

    Voucher
    SCONTI

      SCONTO 10%
    TravelParking
    MALPENSA
      SCONTO 10%
    TravelParking
    ORIO (BG)
      SCONTO 10%
    Venice Park S.
    VENEZIA
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      FiveSenses
    ANTIGUA
    Caraibi
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE
      SPAZIO
    DISPONIBILE


    + Login o Registrati per inviare un messaggio
    Pagina 4 di 4 PrimaPrima 1234
    Risultati da 46 a 47 di 47
    1. #46
      L'avatar di Gagio
      <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
      Menù Principale

      staff
      Post
      2,695

      Paesi Visitati
      MAPPA

      Predefinito Levoca e Spisska Kapitula


      22 AGOSTO 2016 – I patrimoni dell’Unesco tra Levoca e Presov

      Il tempo non è cambiato e la giornata non sembra delle migliori.. piove e quindi non avrebbe senso andare nel parco.. e, visto che siamo già in piedi, non ci resta che partire verso la prima tappa di giornata, Levoca.

      Una delle caratteristiche di questo Paese è certamente la presenza di tante chiese, più o meno grandi, che tuttavia è difficile non notare nelle varie cittadine che si attraversano, anche se, a parte qualche breve sosta, preferiamo evitare deviazioni e proseguire.

      Slovacchia, una bella scoperta-1p8221358.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-2p8221363.jpg



      La distanza e l’ora ci permettono di arrivare a Levoca abbastanza presto..
      Non è difficile trovare parcheggio proprio nei dintorni alla piazza dove si trovano le cose più interessanti da vedere.. in particolare, le prime che si notano sono certamente la cattedrale e il palazzo del comune con la torre.

      Slovacchia, una bella scoperta-3img_5149.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-4img_5152.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-5p8221376.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-6p8221375.jpg




      Passeggiando ci sono diverse cose che attirano l’attenzione e vediamo anche una chiesa su una collina fuori città ma siamo più attratti da quello che c’è in questa piazza dove le varie case hanno tutte una loro storia e forme e decorazioni che rendono particolare e famosa questa piccola cittadina…

      Slovacchia, una bella scoperta-7img_5189.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-8p8221386.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-9img_5196.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-10img_5200.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-11img_5212.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-12img_5214.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-13img_5227.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-14img_5231.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-16img_5235.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-15img_5234.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-17img_5237.jpg



      Dal centro vero e proprio ci spostiamo un po’ verso le mura esterne dove, oltre alle varie porte, si trovano, altri edifici piuttosto grandi e particolari come il grande ginnasio ed il monastero…

      Slovacchia, una bella scoperta-18img_5242.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-19img_5239.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-20img_5253.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-21img_5255.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-22img_5267.jpg



      Muovendoci poi per altre vie intorno alla piazza raggiungiamo l’angolo opposto dove si trova la porta Kosicka..
      nel mezzo, ovviamente, non può mancare una mini sosta per un caffè.

      La Chiesa e il monastero (Santo Spirito) sono vicini alla porta..
      li superiamo fino ad una piazza appena fuori le mura dove c’è una struttura molto grande e particolare.. non è indicata da nessuna parte ma è ricca di decorazioni.. sembra una villa rinascimentale, in realtà, quando vediamo la scritta Poliklica, capiamo di cosa si tratta.. ma non è il caso di andare oltre e così torniamo indietro.

      Slovacchia, una bella scoperta-23img_5274.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-24img_5287.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-25img_5302.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-26img_5309.jpg




      Rivediamo la basilica sulla collina, conosciuta come Marianska Hora e molto famosa… l’idea è che sia piuttosto carina e non sembra distante.. decidiamo allora di raggiungerla e così, dopo circa un paio d’ore, lasciamo Levoca.

      Le indicazioni ci sono ma da un certo punto in poi la strada tende a restringersi.. per fortuna non c’è traffico ma nei periodi di alta stagione o grande afflusso non deve essere facile il passaggio di due auto o addirittura bus contemporaneamente.. la collina è infatti una delle mete di pellegrinaggio più frequentate in Slovacchia.

      E’ possibile anche raggiungerla a piedi, seguendo un sentiero da Levoca.. una simpatica idea per chi magari decide di sostare per una giornata qui.

      Il parcheggio è praticamente vuoto.. solo un paio di auto.. intorno alla basilica, che domina la collina, c’è un ampio parco con una vista panoramica sulla città ma soprattutto molti riferimenti alla visita ed al ricordo di Papa Wojtyla.

      Slovacchia, una bella scoperta-27img_5316.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-28p8221387.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-29img_5322.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-30img_5342.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-31img_5353.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-32img_5358.jpg



      La porta è socchiusa ma fortunatamente aperta e così riusciamo a visitare la chiesa anche all’interno..
      dopo un altro giro nei dintorni, ci rimettiamo in viaggio..

      Slovacchia, una bella scoperta-33img_5337.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-34img_5363.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-35img_5364.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-36img_5369.jpg




      La meta principale di oggi è certamente lo Spis Castle, ma lungo la strada ci siamo segnati alcuni punti dove non è da escludere una possibile sosta.

      Ed infatti, dopo circa 20 minuti, lungo la statale c’è il primo.. è il Kamenny most, un antico ponte nei pressi del villaggio di Spišský Hrhov dove si trova anche una chiesa con un campanile che si vede anche da lontano…
      una breve passeggiata sopra e sotto il ponte e siamo di nuovo in auto.

      Slovacchia, una bella scoperta-37p8221393.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-38img_5380.jpg




      Pochi chilometri e cominciamo a vedere il castello.. prima di raggiungerlo però c’è un altro luogo molto famoso e patrimonio dell’UNESCO.. è Spisska Kapitula, una specie di cittadella con diversi edifici..

      Entriamo in questo grande complesso e, dopo aver parcheggiato, facciamo un giro… molto bello e particolare, un lungo viale lungo il quale ci sono varie costruzioni, alcune con stucchi e decorazioni, tutte di stampo ecclesiastico.. quelle che attirano l’attenzione, però, sia per la forma e le dimensioni, sono certamente la Chiesa di San Martino ed il campanile vicino che si nota per il suo colore giallo.

      I lavori sulla chiesa e forse anche l’orario o il giorno non ci permettono di vederle all’interno.. come noi anche altri turisti mostrano il loro stupore nel trovarle chiuse.. ma questo ormai non ci stupisce.

      Slovacchia, una bella scoperta-39img_5387.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-40img_5388.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-41img_5406.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-42img_5410.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-43img_5416.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-44img_5418.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-45img_5426.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-46img_5440.jpg


      Slovacchia, una bella scoperta-47img_5444.jpg




      Passeggiamo lungo la strada maestra e raggiungiamo l’altro punto di ingresso, quello dove si trova un grande arco, anche questo con impalcature e lavori.. da qui si potrebbe proseguire addirittura fino a raggiungere il castello.. sono circa 2 km e l’idea ci sfiora per un attimo.. ma non siamo in tenuta da camminata lunga ed in ogni caso dovremmo tornare verso l’auto..
      decidiamo così di proseguire… ma in macchina.

      Il castello è comunque lassù che ci aspetta..
      Michele
      Chi sogna di giorno conosce molte cose che sfuggono a chi sogna solo di notte
      (E.A.Poe)


      Diari Viaggi: Real America e West USA 2013 - Sudafrica 2012





    2. #47
      L'avatar di Gagio
      <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
      Menù Principale

      staff
      Post
      2,695

      Paesi Visitati
      MAPPA

      Predefinito Spis Castle e dintorni


      ...continua... 22 agosto...


      …finito il giro a “Kapitula” scendiamo per dirigerci verso il castello ma decidiamo di fermarci prima a Spisske Podhradie.. avevamo visto questa cittadina dall’alto e ci sembrava carina per i colori delle case, soprattutto quelle della piazza principale che non poteva che chiamarsi Marianske (namestie).

      Non ci fermiamo molto.. il tempo di una passeggiata nella piazza e nelle strade intorno, un salto al punto informazioni, e ci rimettiamo in auto verso il castello che si trova a poco più di 2 chilometri.

      Slovacchia, una bella scoperta-48p8221406.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-49img_5450.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-50img_5455.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-51img_5458.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-52img_5463.jpg



      Dal parcheggio c’è una breve salitina che porta fino all’ingresso.. siamo a metà giornata e questo era uno dei castelli a cui avevamo già pensato di dedicare più tempo.

      Il castello di Spis è grande e ben tenuto.. sia le mura che le torri all’esterno, ma anche le diverse sale interne sono molto carine.. è bello passeggiare anche lungo la cinta fino all’estremità delle mura.. anche se il cielo è coperto ed ogni tanto sentiamo qualche goccia.

      Ci sono molti turisti, soprattutto quelli che puntualmente ti ritrovi davanti all’obiettivo prima di scattare una foto.. basta aspettare l’attimo giusto..

      Slovacchia, una bella scoperta-53img_5470.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-54img_5475.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-55img_5479.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-56img_5486.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-58img_5493.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-57img_5489.jpg



      Le sale sono ricche di oggetti, armature, decorazioni, monili, armi.. alcune sono destinate a funzioni religiose (come la cappella) così come non poteva mancare la stanza delle torture con i vari strumenti utilizzati dalla “giustizia “ dell’epoca.

      Slovacchia, una bella scoperta-60img_5522.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-59p8221428.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-61img_5530.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-62img_5535.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-63c20160822.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-64img_5545.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-65img_5551.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-66img_5553.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-67img_5555.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-68img_5558.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-69img_5570.jpg



      Dopo le sale torniamo verso la zona della torre per poi scendere nella parte all’aperto.. passeggiata nel grande prato circondato dalle mura, qualche foto tra i cannoni e torniamo così verso l’uscita..

      Slovacchia, una bella scoperta-70img_5579.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-72img_5581.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-73p8221444.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-74img_5613.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-75img_5614.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-76img_5596.jpg



      la nostra visita, dopo circa due ore, può dirsi conclusa.

      Ma la giornata non può certo finire qui.. a pochi chilometri si trovano sia il Kastiel Hodkovce che la wooden church di Zhera.. saltiamo il primo.. o meglio, proviamo a fermarci ma chiude alle 16.. l’ingresso e la visita sono a pagamento e, tra le cose più interessanti, c’è soprattutto il parco.. visto che il pochissimo tempo che avremmo a disposizione non vale la pena..

      Andiamo allora così avanti fino a Zhera dove c’è la chiesa ed il classico cimitero che spesso circonda le chiese in legno, in cui non è difficile trovare anche qualcosa di particolare e capire l’importanza di ricordare ed onorare i defunti..
      quello che più ci colpisce sono le dimensioni di alcune foto su lapidi e tombe, alcune a grandezza naturale..

      La visita qui è breve.. la chiesa è patrimonio dell’Unesco ma, come spesso ci è capitato, è chiusa.

      Slovacchia, una bella scoperta-77c20160822.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-78img5619.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-79img_5632.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-80p8221457.jpg




      Dopo un ultimo sguardo al castello ritorniamo indietro e ci dirigiamo verso Presov, su cui non abbiamo letto di molte cose da fare o vedere.. è a circa un’ora di strada ma, quando siamo nei pressi della città, spunta un’idea.

      A circa 12 km infatti c’è un castello di origine medievale.. visto che la distanza non è tanta, perché non fare un salto?

      Nonostante la nostra attenzione a tutti i cartelli, non vediamo indicazioni specifiche.. proviamo a seguire il navigatore finchè non raggiungiamo un villaggio dove finalmente c’è un riferimento per Zbojnicky hrad.

      Non riusciamo a capire se possa raggiungersi in auto.. c’è uno sterrato che sembra percorribile ma anche in pessime condizioni (forse con un SUV).. vicino c’è però una freccia rossa con un castello disegnato e l’inizio di un sentiero che si inoltra in un bosco.

      Il castello dovrebbe essere a circa 1 km e ci avviamo.. si vedono i segni della pioggia.. un po’ di fango e qualche punto scivoloso ma, tutto sommato, fattibile.. la strada tende ad inerpicarsi ma del castello non sembra esserci traccia.. forse, la collina su cui dovrebbe trovarsi, sarà ancora nascosta dagli alberi.

      Slovacchia, una bella scoperta-81img5648.jpg



      Continuiamo a camminare aspettandoci da un momento all’altro che il bosco si apra e spunti il castello.. in realtà, dopo aver superato una sorgente (carina), c’è l’indicazione del castello..
      già, il cartello, ma il castello dov’è?

      Slovacchia, una bella scoperta-82img5641.jpg



      Praticamente, a pochi metri, vediamo alcuni resti di vecchie mura e degli attrezzi nonché i classici nastri che delimitano le zone di lavoro.. un piccolo sentiero, messo piuttosto male e con il terreno molto scivoloso, porta fino alla zona centrale.. o meglio, quello che resta..
      in cima ci sono solo un paio di muri e niente più.. anche il paesaggio non è dei migliori.

      Slovacchia, una bella scoperta-83img5650.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-84img5651.jpg




      La cosa più interessante è stata certamente questa breve inerpicata attraverso il bosco.. un trekking di un’oretta senza incontrare anima viva e quasi immersi nel buio..

      Ma ora è giunto il momento di andare in città e cercare il nostro hotel.. trovarlo non è difficile e poco dopo le 18 siamo in camera.
      La giornata è stata molto varia.. abbiamo visto diverse cose, alcune programmate, altre come fuori programma che certamente non dispiace mai.

      La penzion Brahama è carina.. la stanza è molto bella e grande.. un po’ di relax ce lo meritiamo..

      Slovacchia, una bella scoperta-85p8221461.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-86p8221463.jpg




      Si, ma non troppo… ed infatti, dopo circa un’ora, siamo di nuovo fuori.. il centro è a soli 10 minuti e non abbiamo bisogno di riprendere l’auto.

      Il sole sta tramontando ma riusciamo ancora a vedere le cose più interessanti.. al solito si tratta di chiese, torri, sinagoghe e le case di origine gotico-rinascimentale che oramai siamo abituati a trovare un po’ ovunque.. e questa volta anche con le luci della sera.. sono da poco passate le otto ma di vita, ovviamente, non se ne parla.

      Slovacchia, una bella scoperta-87p8221494.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-88p8221489.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-89p8221498.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-91p8221502.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-90p8221500.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-92p8221518.jpg




      L’aria è fresca ma soprattutto cominciamo ad avere anche qualche languorino.. ci eravamo segnati alcuni locali e, dopo esser passati accanto ad alcuni, decidiamo per il Kolegium.

      E’ molto carino e ci fa subito una buona impressione fin dall’arrivo del cameriere.. gentile e sorridente.. ci lasciamo consigliare sul menu ed alla fine decidiamo per tartare di carne, maialino al forno con patate, cervo ed un bicchier di vino.. veramente buoni.. è stata davvero un’ottima scelta.

      Slovacchia, una bella scoperta-93p8221529.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-95p8221533.jpg

      Slovacchia, una bella scoperta-94p8221532.jpg




      Mentre torniamo verso l’hotel pensiamo già a domani..
      sarà la giornata dedicata alle chiede di legno con l’idea di fare una specie di anello andando dapprima in direzione Bardejov, ma con un paio di deviazioni (sempre per le wooden church), per poi proseguire fino Svidnik, con la Valle della Morte e raggiungere il Dukla Pass, al confine polacco.. infine tornare indietro e raggiungere Kosice..

      L’ultimo pensiero è al meteo.. appena siamo in camera sentiamo infatti uno strano rumore.. piove!!
      E domani come sarà?
      Michele
      Chi sogna di giorno conosce molte cose che sfuggono a chi sogna solo di notte
      (E.A.Poe)


      Diari Viaggi: Real America e West USA 2013 - Sudafrica 2012





    Tag per Questa Discussione

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  
    Privacy

    ForumViaggiatori.com
    di Claudio Bonà
    Partita IVA: 06207570968

    Seguici su: