* Mappa dell'itinerario intrapreso



* Viaggio individuale organizzato dalla Giver con la compagnia navale (postale Nordnorge) della Hurtybrugger
Viaggio individuale: trasferimenti ed escursioni a nostro carico (la giver organizza anche quelli di gruppo con accompagnatore parlante lingua italiana che prevede un itinerario leggermente diverso ed escursioni differenti da catalogo)

* Voli
Lufthansa Scandinavia Airlines
  • ANDATA Bari Monaco Copenaghen (cancellato quindi via Amburgo) Bergen
  • INTERNO (Norvegian Airlines) da Kirkenes (ultima Tappa nave) a Oslo
  • RITORNO Oslo Monaco Bari


* Hotel


Radisson hotel (foto dall'esterno)

* Periodo di prenotazione
Prenotato a febbraio per partenza a luglio (ma conviene prenotarlo da ottobre dell’anno prima)
Periodo scelto : luglio per assistere al sole di mezzanotte (da agosto il disco solare non è più pieno)

Bergen: siamo riusciti a vedere solo il porto Bryggen che è lo storico quartiere lungomare della città costituito da case di legno edificate in linea e sede dei commercianti della lega anseatica dal XIV al XVIII secolo.

* Escursioni (in lingua inglese, tedesco e norvegese) intraprese e Città in cui ci siamo fermati
- Alesum (di volata) la nave passa 2 volte, la prima dura 1 ora e mezza di sosta, la seconda solo per riprendere i passeggeri dalle escursioni.
- Trodenheim (escursione per conto nostro) Il centro si raggiunge in 30 minuti a piedi dal Porto: visita cattedrale, museo cattedrale e tesoro del Re

Ponte


Panorama


Panorama


Discesa in barca



Palafitta


Case


Cattedrale


Cattedrale


- Geraingerfjord : il fiordo si raggiunge con il pullman, (la nebbia ci ha impedito di vedere il panorama che è stato ugualmente affascinante) cascate delle 7 sorelle e Troll (negozio per souvenir). L’escursione si completa con una cena in un lussuoso hotel.

Video

Panorama dall'imbarcazione
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...gjatJywFUAA2fo

https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...c-ACHq1Qj-UJ9U

https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...z0JTu-GF0-z4lD


MSC


Cittadina



sul ponte


panorama


panorama 2


ruscello


troll


troll panorama


troll panorama



Case al tramonto


Porto


- Ornes Bodø Svartisen Glacier (Circolo polare artico): si raggiunge con un imbarcazione (per godere del panorama) dalla nave e poi con il Pullman siamo arrivati a terra (a piedi mezz’ora). Dopo aver fatto uno snack al punto di ritrovo si visita un allevamento di alci a cui si può dare da mangiare. Al ritorno sempre in barca si assiste al volo in picchiata delle aquile reali attratte dal pesce buttato in acqua dall’equipaggio.

Panorama (verso il cirolo polare artico)


Ghiacciaio

Video
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...SF5RrSdZG8xGBR



Aquila che mangia il pesce al volo


Panorama


Panorama


Durante la navigazione


Bodø


Isole di Lofoten


- Stamsund Svolvær festa vichinga: l’accampamento si raggiunge con il pullman dove è possibile assistere in una ricostruzione di una casa vichinga ad un rito propiziatorio ai Dei per proteggere chi era in procinto di partire per un viaggio alla ricerca di nuovi commerci e alla consorte che deve proteggere la casa da possibili nefasti. Difronte a della legna ardente mentre si gusta un piatto di agnello e del vino locale gli attori che indossano vestiti dell’epoca deliziano gli ospiti con canti e filastrocche di una volta divertendoli con richieste dirette alla ricerca per la cognata del marito. Nella stessa struttura si possono ammirare armature, attrezzi per tessere, oggetti e luoghi da cucina dell’epoca. Un negozio accanto accoglie i visitatori per l’acquisto di souvenir.

Video
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...w4pOo_bxBqxpno

Momento propiziatorio




Ricostruzione degli ambienti


Elmetto


Accampamento



- Tromsø Villmarkssenter cene di Husky: l’allevamento si raggiunge con il pullman dopo un giro veloce di attraversamento in città . La guida illustra come vengono allevati i simpatici e affettuosi cani da slitta fornendo notizie circa il loro mantenimento. Tenerissimi i cuccioli nelle zone riservate in cui rimangono con la mamma nei primi mesi di vita. La visita si completa con la visione di un filmato in cui si racconta di una gara famosa nel settore in Alaska in cui rimarranno a gareggiare solo 6 squadre e un momento per l’assaggio di un dolce locale e te' . Immancabile anche qui il negozio di souvenir.


Cane in primo piano


Cuccioli


Allevamento



- Honningsvåg e Magerøya visita a Capo Nord: sì raggiunge con il pullman attraverso panorami quasi di un altro pianeta tra alture verdastre a strapiombo, laghetti e distese sconfinate. Il mitico globo è il punto di approdo della zona più a nord della terra mentre al punto ristoro, sempre globificato, è possibile ricevere notizie circa la scoperta di capo nord con filmati e rappresentazioni in plastici nei secoli passati. E’persino possibile visitare una cappella tutta speciale all’interno di una specie di grotta incavata al di sotto della struttura.

Panorama da lontano


Panorama



Dal Globo



Globo (da lontano)


Panorama esteso


Strapiombo


Distesa


Monete


Altre escursioni riguardano visite ai villaggi di pescatori, fattorie (con pecore), della città a piedi o in bici, Safari, in kayak

Elenco completo di tutte le escursioni offerte a bordo.




Elenco di tutte le fermate (in neretto dove la nave sosta in tempo sufficiente per visitare le cittadine)





* Clima: fresco ma caldo (fino a capo nord poi scende molto ma non tanto da richiedere abbigliamento da montagna ) tanto da essere sufficiente una maglietta e una felpa. Così come hanno raccontato le guide locali tutto questo ha carattere eccezionale ne è infatti causa il riscaldamento inopportuno della crosta terrestre (vedi ultime notizie su scioglimento di ghiaccio Scandinavo).

* Abbigliamento a strati: in alcuni casi è stato necessario usare il k-way per proteggersi da un improvviso abbassamento delle temperatura e relative precipitazioni.

* Tempo per visitare : breve ma sufficiente per dare uno sguardo alle cittadine (anche perché sono piccole) e fare escursioni: tutto cronometrato ma non al millesimo tra uno sbarco e l’altro’, d’altronde non può essere diversamente se non si vogliono perdere delle opportunità molto interessanti offerte proprio dalla navigazione stile crociera e dalla necessità che si possa visitare la Norvegia proprio dal mare.

* Intrattenimento: più che di un traghetto non è lo sfarzo e l’attività di animazione di una crociera, ne’ sono obbligatorie le mancie, tuttavia momenti solari sul ponte esterno al ritmo di musica, vista mozzafiato in serenità dall’interno dalle vetrate dell’ultimo ponte sdraiati su rilassanti poltrone (sempre occupate nonostante le avvertenze dell’equipaggio di non occupare i posti a vuoto) e filmati su escursioni e cultura del posto allietano quel che rimane della navigazione a bordo (in prevalenza notturna) tra un porto e l’altro.
Il giorno non finisce mai : è bello rimanere alzati fino alle 2 di mattina (ma anche oltre fino alla mattina successiva) e vedere sempre luce come se la notte non esistesse più. Il tramonto si fonde in unico momento con l’alba.


Panorama sole a mezzanotte



Sole a mezzanotte




Come funziona



Passeggeri. Per lo più americani (spesso anziani) e tedeschi tanto da predisporre sempre 2 gruppi per filmati ed escursioni: uno inglese, l’altro alemanno, di italiani pochissimi.

Navigazione con la postale: è davvero affascinante viaggiare all’interno dei fiordi, il panorama è sempre molto piacevole tra alture rocciose e verdi così vicine da quasi toccarle dal ponte a bordo, isolotti frastagliati e insediamenti urbani a semicerchio che si scoprono all’improvviso in navigazione tra il mare all’ingresso esterno da un lato e le alte colline rocciose dall’altro, all’interno.


Video
Panorama all'interno dal ponte
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...NXB-YlxsJkzZ8x

fiordo


fiordo da nave


fiordo montagna



Fiordo stretto



Video
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...3g5_BlnlLPin7s

Video dalla nave tra il fiordi
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...bC3cAWVFZ4u_ms

Video uscendo dal fiordo
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...WUQzYRV0Ca0Cge

Video uscendo dal fiordo
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...oqXNLvpO5eMr_R

Fiordo


Fiordi



Panorama


Hurtigruten


Video Panorama dei fiordi dall'esterno del ponte
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...j3SSDLHF_-wWTS

Panorama


Video Panorama rilassante dei fordi in una bella giornata di sole dal Ponte 4
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...yHF8jZV-Nv9eKV

Video Panorama fiordi da vicino dalla nave
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...pcYv5bRtIZC7Gr

Video Panorama fiordi da vicino dalla nave
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...ZMK_-RCz2dyNDV

Video Panorama fiordi dalla nave
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...SP2mhCmAMW5EUF

Skjervoy

Panorama


Panorama


Panorama



Havøysund

Panorama


Porto


Panorama



Panorama sole a mezzanotte


L’equipaggio segnala almeno 1 ora prima come da programma la vista ai maggiori punti di interesse come quella al Trollfjorden che è diventata una vera e propria festa dei passeggeri sorpresi di un’insenatura così stretta tanto da obbligare l’imbarcazione ad avanzare prima e poi ad andare in retromarcia (la MSC non riuscirebbe mai ad entrarci).

Trollfjorden

Panorama con sole


Sole a mezzanotte


Panorama


Strettoia


i fiordi da vicino



i fiordi da vicino: il dirupo


i fiordi: l'imbarcazione che solca il mare


Il panorama



I fiordi in cartina


La nave che attraversa i fiordi in cartina


Kjollefjord

Video dalla nave
https://scontent-mrs1-1.cdninstagram...wciN-ZBpGlzzJn

Panorama



* Alimentazione: in 3 momenti della giornata: colazione (tra le 7 e le 10) e pranzo (tra le 12 e le 14) a buffet, serata (il ns turno è stato deciso per le 20.30 ma altri iniziavano alle 18) con posti assegnati. Il primo è sempre un assaggio (ad esempio zuppa di cipolle) mentre il secondo è di pesce (in prevalenza salmone in tutte le salse). Si completa con frutta (sempre melone, ananas, arancia, frutti di bosco, pera o banana) e dolce per lo più al cioccolato o alle creme. Durante il buffet è possibile avere più scelta con piatti di carne tra cui di renna e altri prodotti tipici
È disponibile anche un ristorante con a la càrt dove assaporare piatto più tradizionali e (pseudo) pizza.
Il pomeriggio sempre a pagamento e’ possibile scegliere dolci meglio preparati e un assortimento di (pseudo) gelati.
La sera sono disponibili nell’area dell’ultimo ponte vicino al bar giochi da tavola e carte da gioco.
La postale dispone di 2 piccole jacuzzi, sauna’, sala lavanderia ( almeno l’asciugatrice è gratis) e una piccola palestra.
Nei pressi della reception si ha disposizione una sala per studiare da libri e illustrazioni informazioni che si possono approfondire con il personale sempre disponibile.

* Cabina: ha tutte le comodità di una stanza di albergo anche se tutto contenuto in poco più di 2 mq (dal televisore è possibile seguire tutto quello che riprende una telecamera fissata all’esterno a prua’, la programmazione giornaliera, le foto dei turisti e tv satellitare) ma conviene prenderne una che ha gli oblò per non rimanere sempre al buio.

Criticità
Occorrono 2 giorni (almeno per chi parte dal sud e nel periodo da noi scelto) tra andata e ritorno visto che non esiste un volo diretto per Bergen Oslo, un altra mezza giornata per le operazioni di Ceck in, deposito bagagli e accesso alla cabina.
Nel nostro caso la questione si è aggravata dal fatto che la Lufthansa ha cancellato lo scalo di Copenaghen, circostanza che ci ha consentito di venire in possesso dei bagagli solo dopo 3 giorni di navigazione a bordo della nave (almeno il sistema di tracciamento funziona bene) e che ha ci ha impedito di visitare, appena arrivati in Norvegia, la città di Bergen in modo adeguato stante la necessità di riacquistare in loco gli indumenti di prima necessità in un momento importante perché precedente la partenza con la nave. L’assicurazione obbligatoria della Giver ha una serie di vincoli per il recupero delle spese sostenute in tali circostanze.

Il volo interno a Kirkenes ci ha fatto perdere l’intera giornata visto il ritardo di oltre 4 ore alla partenza (è probabile che accada spesso forse per raccogliere più passeggeri possibili per un unico viaggio visto le ristrette dimensioni e quindi la scarsità in termini di frequenza dei voli).

Dieci euro di maggiorazione sulla valuta (a noi la postale ci ha imposto un cambio a 8,77 eur per 1 NOK anziché a eur 9,51 come da quotazione ufficiale rilevata da indicazioni Sole 24 ore di quel periodo di tempo ) per ogni 100 eur spesi tra escursioni e altri acquisti a bordoe quindi il 10%. Sarebbe stato forse più conveniente pagare in corone norvegesi contanti ma le banche in Italia mi avevano chiesto almeno 15 giorni per l’operazione.
Mi raccomando a chiedere almeno 12 ore prima del ceck-out l’estratto conto e la chiusura dello stesso onde verificare la corretta imputazione delle consumazioni e delle escursioni acquistate tramite la carta cruise che si appoggia alla carta di credito personale e non perdere tempo prezioso per essere in orario con i mezzi del ritorno. Poi non sarà più possibile contestare alcun addebito.

OSLO
I musei aprono alle ore 9/10 e chiudono alle 17.00 (sabato e domenica alcuni alle 18.00). Non aprono il lunedì (congeniale quindi il rientro dalla nave il lunedi sera). Questo ha condizionato la programmazione delle visite: quindi ci siamo riservati il parco alla fine della giornata perché è l’unico che rimane aperto (ma non il suo museo) h24.
Con l’Oslo pass https://www.visitoslo.com/it/attivit...oni/oslo-pass/ acquistabile in stazione (che per noi era raggiungibile a pochi passi dal l’hotel) e’possibile accedere, senza pagare, a tutti i mezzi pubblici’, ad un vasto numero di musei, fruire di alcuni sconti in ristoranti e negozi convenzionati.
Quello di 24 ore ci ha ha consentito (Oslo è piccola e le attrazioni sono tutte concentrate) di vedere a prezzi sicuramente molto convenienti e a partire dalle 10, nell’ordine:


la Galleria Nazionale (urlo di Munch del National Museum),

Dipinto Urlo di Munch



il Centro Nobel per la pace,




poi tramite il traghetto (parte ogni 20 min) abbiamo raggiunto la penisola di Bigdoy dove abbiamo visto, tutti a 15 min di distanza l’uno dall’altro, il Norske Folkemuseum (museo all’aperto del folklore dei mestieri in parco dove è stato ricostruito un antico villaggio norvegese con oltre 150 costruzioni originali in legno.


Norske Folkemuseum


Casa con soffitto paglia



Capanne



il Museo delle navi vichinghe,

Barche di vichinghi


Barche di vichinghi



Barche di vichinghi


il Museo della nave Fram dedicato alle esplorazioni polari

Ricostruzione barca


il Kon-Tiki Museet

Imbarcazione per esplorazione Kon-Tiki Museet


Imbarcazione per esplorazione Kon-Tiki Museet


Imbarcazione per esplorazione Kon-Tiki Museet


Imbarcazione per esplorazione Kon-Tiki Museet


La prima è la ricostruzione dell’imbarcazione utilizzata: all’interno e’ possibile rivivere scene di vita di navigazione che gli esploratori sperimentarono ai primi del 900. Alle 16 eravamo imbarcati sul traghetto del rientro. Alle 17.00 eravamo al parco Parco di Frogner (sculture di Vigeland) Vigelands park grazie al tram n. 12.

Vigeland Park

Il bambino simbolo della città


Mausoleo


Fontana


Fontana


Statua


Statua


Statua


Più tardi nella via principale Karl Johan e a proseguire, tanto anche delle 24.00 è ancora giorno, (ma alcuni chiudono alle 21.00) ristoranti e centri commerciali accolgono i turisti per offrire dei piatti tipici norvegesi e non.

Oslo alle 20.00


Rientro in aeroporto
(ogni 20 min ne impiega 30) con il treno locale ([url=https://www.nsb.no/en/timetables/timetables]orari[/url) che costa 100 corone a persona (i bambini pagano il 50%) rispetto ai 190 ( sotto ai 16 e’ gratuito) del bus navetta e ai 210 del treno per l’aeroporto