Dal Sito ViaggiareSicuri.it:

Citazione Citazione
Patente: Italiana

Assicurazione auto
Un veicolo con targa italiana deve avere la copertura assicurativa della Carta verde, che deve includere tutta la Turchia, vale a dire la Turchia d'Asia (Anatolia) e la Turchia d'Europa.

Assicurazione a breve termine
Chi Ŕ sprovvisto di polizza di assicurazione straniera valida per l'intera Turchia, deve sottoscrivere una polizza a breve termine.

Un visitatore pu˛ ottenere un'assicurazione a breve termine sia presso la sede del TTOK ( Automobile Club) a Istanbul, sia ai posti di frontiera di Kapikule, Ipsala e Derekoy, oppure presso gli Uffici del TTOK ad Ankara e Antalya, o nei porti di Izmir, Mersin o Iskenderun.

Chi intende noleggiare una autovettura in Turchia deve tenere presente che le locali condizioni assicurative prevedono massimali molto bassi in caso di danni a persone e cose. ╚ opportuno richiedere ulteriori informazioni al riguardo ai Consolati italiani.

Veicoli importati temporaneamente senza documenti doganali
Il visitatore pu˛ temporaneamente importare, senza documento doganale, un veicolo per un periodo massimo di 6 mesi. Alla fine di tale periodo il veicolo deve restare all'estero per 6 mesi prima di poter essere ammesso di nuovo in Turchia.
Sul passaporto dell'importatore vengono indicati gli estremi del veicolo importato e questo deve essere riesportato dalla stessa persona.

Delega a condurre: Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che Ŕ consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata presso un notaio. Si consiglia di avere anche una traduzione in turco della delega stessa.

Nel caso di un veicolo privato importato da un terzo in attesa dell'arrivo del proprietario in Turchia, il conducente deve dichiarare alla dogana che egli conduce il veicolo per conto del proprietario, presentando una lettera di autorizzazione. Un veicolo temporaneamente importato pu˛ essere guidato unicamente dall'importatore e non deve essere assolutamente guidato da un terzo, nemmeno se questi non risiede in Turchia.

Limitazioni alla circolazione
La circolazione dei veicoli di peso superiore a 7 tonnellate Ŕ vietata ad Istanbul durante i giorni feriali, dalle ore 08.00 alle ore 20.00, ad eccezione delle strade periferiche dirette al ponte Fatih Sultan Mehmet sul Bosforo. ╚ vietato il transito degli autocarri sul vecchio Ponte del Bosforo.

Tasso alcolemico
Il limite massimo del tasso alcolemico Ŕ dello 0,05% per i conducenti di veicoli privati senza rimorchio e dello 0% per i conducenti degli altri veicoli.

Test di rilevamento
E' vietata la guida di veicoli a motore sotto l'influenza dell'alcool e chiunque pu˛ essere sottoposto all'alcotest. Per tasso di alcolemia superiore al consentito: ammende da 537 a 1078 TL e/o l'arresto da 3 a 6 mesi.

Equipaggiamento obbligatorio
Casco di protezione per motociclisti: obbligatorio.

╚ obbligatorio indossare la cintura di sicurezza sui sedili anteriori delle vetture che ne sono dotate.

Il bambino di etÓ inferiore ai 12 anni non pu˛ viaggiare sul sedile anteriore della vettura.

╚ obbligatorio avere a bordo due triangoli rossi di segnalazione di pericolo per tutti i tipi di veicoli sia immatricolati in Turchia che immatricolati all'estero. In caso di veicolo fermo, uno di detti triangoli Ŕ da porsi davanti al veicolo e l'altro dietro, entrambi nel senso della circolazione.

Kit di pronto soccorso e estintore
Oltre al normale equipaggiamento, tutti i veicoli, ad esclusione delle motociclette, sia quelli immatricolati in Turchia che quelli immatricolati all'estero, devono essere dotati di un kit di pronto soccorso nonchÚ di un estintore.

Le gomme chiodate sono vietate.