[30.04.2021] ForumViaggiatori.com CHIUDE !
----------------------------------------------------------------------
Non ci sono parole se non per ringraziare tutti voi di tutto l'affetto dimostrato dal 2006 ad oggi.
A fine mese ForumViaggiatori.com chiuderà ma vi augura di tornare a viaggiare in ogni angolo del mondo.

 


GRAZIE

 

Coperto il 4% delle SPESE mensili SERVER275
 
-
 

               

Generico

  Italia   Europa   Nord
America
  Centro
America
  Sud America
Antartide
  Asia   Africa   Oceania  

LINK

 

LINK

SCONTI &
Convenzioni
  FiveSenses
ANTIGUA
Caraibi
  SPAZIO
DISPONIBILE
  SPAZIO
DISPONIBILE
  SPAZIO
DISPONIBILE
  SPAZIO
DISPONIBILE
  SPAZIO
DISPONIBILE
  SPAZIO
DISPONIBILE
  SPAZIO
DISPONIBILE


Grazie Grazie:  0
Mi Piace Mi Piace:  14
+ Login o Registrati per inviare un messaggio
Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 16 a 30 di 50
  1. #16
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Sabrina, l'ideale sarebbe fare come Graziella...ti ricordi la nostra compagna di viaggio in Mongolia che la sera stava sempre in un angolo a scrivere su un taccuino?
    Però è troppo faticoso!
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  2. #17
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    La notte nell’hotel di Matsumoto mi ha fatto tornare in mente quello che avevo letto sulle stanze degli alberghi giapponesi: piuttosto piccole!
    La stanza dell’hotel di Tokyo non era un granché grande ma, tutto sommato, accettabile. Questa di Matsumoto invece…
    Direi che minuscola sia un termine adatto, il letto era addossato al muro e anche lo spazio ai suoi piedi era molto risicato. Posti per mettere i bagagli, neanche l’ombra, fortuna che avevamo solo gli zaini e quindi ai piedi del letto c’entravano.
    Normalmente, quando abbiamo il letto matrimoniale, io prendo il lato più vicino al bagno, visto che di notte ci devo andare diverse volte. Stavolta però mi sono dovuto mettere necessariamente sul lato contro la parete per evitare al piede di Alda il rischio di eventuali urti contro il muro. Però, durante la notte scendere dal letto è stato un serio problema, l’unica “via di fuga” era dal lato dei piedi del letto dove, per giunta, c’erano gli zaini. Comunque, in qualche modo me la sono cavata…
    Anche i bagni sono microscopici, però sono molto ben organizzati (con tanto di bidet integrato nel wc) e il “disagio da ristrettezze” è molto minore.
    Oggi purtroppo il tempo è bruttino e fa freddo forse perché il cielo è nuvoloso e ogni tanto piove.
    Ci avviamo a piedi al castello di Matsumoto.


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-dsc_6316.jpg

    I castelli giapponesi sono molto lontani dall’idea di castello che c’è in Europa. Niente possenti mura di pietra sovrastate dai merli, i castelli giapponesi a me sono sembrati molto più aggraziati ma anche molto più fragili, non fosse altro perché sono costruiti in gran parte in legno.


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8628_bn-2.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8629.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8633.jpg

    Quello di Matsumoto è uno dei dodici castelli “storici”. È chiamato anche “castello del corvo” a causa delle sua mura nere.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8655.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8641-2.jpg

    Dopo un giro all’esterno abbiamo pagato il biglietto per la visita interna ma, una volta arrivati all'ingresso, abbiamo avuto una brutta sorpresa.
    Probabilmente per non rovinare scale e pavimenti di legno, bisognava togliersi le scarpe e portarsele in mano in un sacchetto! Ovviamente questa cosa per Alda non andava affatto bene perché non era prudente che si togliesse la sua "scarpa speciale" rischiando così di muovere il dito con la frattura o, peggio ancora, di urtarlo.
    Quindi ci ha aspettato giù...

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8649_bn-2.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-dsc_6317.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-dsc_6319.jpg


    Dopo il castello abbiamo fatto un breve giro in una zona di negozietti di artigiani e antiquari che fiancheggia il fiume e lungo una via che conserva alcune vecchie case.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8661-2.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8670.jpg

    Siamo poi andati, con un buon anticipo rispetto all’orario di partenza, alla stazione dei bus perché avevamo i biglietti per Takayama ma non era stato possibile prenotare i posti: se c'è troppa gente gli ultimi rimangono a terra.
    La strada da Matsumoto a Takayama attraversa leAlpi Giapponesi, abbiamo visto molta neve ai lati della strada e ad un certo punto nevicava anche un po'.
    Arrivati a Takayama, abbiamo velocemente preso possesso delle stanze e poi siamo andati a fare un giretto nella parte vecchia della città: carina!

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8686.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8698.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8700.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8707.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8709.jpg

    Però poi è venuto a piovere e ce ne siamo andati a cena: manzo di Hida alla piastra e riso grigliato.
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  3. #18
    L'avatar di Leia74
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Utenti Link Autorizzati
    Post
    7,491

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Takayama non l'abbiamo proprio vista, l'ennesimo "la prossima volta"... Bello anche se il tempo era grigio e piovoso.
    Il manzo di Hida ricordi com'era? Non credo di averlo mai assaggiato.
    Foto: http://sabrinastravels.shutterfly.com
    Sab + Balza :) Last: Mongolia 2016, New York + Boston, Bretagna e Normandia, Svezia centrale, Parchi Ovest USA, nord Norvegia. NEXT: boh...



    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  4. #19
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Visto che non ho appuntato commenti negativi sulla Moleskine accanto al manzo di Hida e dal momento che è considerato una specialità, non posso che dire che era buono!
    Ma da qui a ricordarmi com'era dopo quasi quattro anni, ce ne passa...smile
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  5. #20
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Sveglia abbastanza presto perché abbiamo il bus per Shirakawa-go alle 7,50.
    Fortunatamente questo l’abbiamo potuto prenotare da Roma e quindi siamo tranquilli di trovare posto.
    Il viaggio dura poco, solo 50 minuti. Lasciamo gli zaini negli armadietti alla stazione dei bus e partiamo in esplorazione. Il tempo continua ad essere abbastanza schifosetto: nuvoloso e freddino!

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8713.jpg

    Shirakawa-go è un piccolo paese, patrimonio dell’Unesco, che si trova nella valle del fiume Shogawa tra le montagne che separano Takayama da Kanazawa.
    La particolarità di Shirakawa-go è costituita dalle sue case. Sono caratterizzate da un tetto, in paglia intrecciata, a forma di triangolo con una forte pendenza, ben 60 gradi, in modo che la neve possa scivolare giù facilmente. Dalla forma del tetto, deriva il nome giapponese di queste case: gassho-zukuri che significa “case costruite come le mani giunte in preghiera”.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8722-2.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8739.jpg

    Lungo la strada da Takayama abbiamo trovato molta neve e anche qui ce n’è, fortunatamente, molta.
    Fortunatamente perché con la neve il paesaggio è sicuramente più suggestivo.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8728.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8714.jpg

    Abbiamo quasi quattro ore di tempo prima del prossimo bus e quindi ce ne andiamo a zonzo con abbastanza calma. Sarebbe stato sicuramente preferibile passare la notte qui, però avrebbe voluto dire togliere qualche altra cosa e quindi alla fine ci contentiamo di vedere Shirakawa-go solo di giorno.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-dsc_6337.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8735.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8731.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8747.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8756.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8761.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8763.jpg

    Verso mezzogiorno torniamo alla stazione dei bus, recuperiamo gli zaini e aspettiamo il bus per Kanazawa.
    A Kanazawa ritroviamo finalmente il sole, però c’è un vento piuttosto freddo.
    Passiamo velocemente in hotel, strategicamente prenotato vicino alla stazione (bus e treni), e ripartiamo.
    Come prima meta andiamo, con un bus della JRP (quindi senza pagare), al Kenrokuen garden, ritenuto uno dei migliori giardini paesaggistici del Giappone, se non il migliore.
    In effetti è un bel parco.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8801.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8771.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8772.jpg

    Dopo aver incontrato diversi pruni fioriti, ci siamo trovati davanti degli alberi con dei bei fiori più o meno bianchi. Saranno ciliegi? I nostri amici cercano sul cellullare qualche foto dei ciliegi e sono dell’idea che quelli davanti a noi sono proprio dei ciliegi belli fioriti. Io invece sono un po’ scettico perché, il sito giapponese con le previsioni sul cherry blossom consultato prima di partire, indicava il 6 aprile come giorno dello sbocciare dei primi fiori in questa zona e siamo ancora al primo aprile!
    Alda chiede ad alcune ragazze giapponesi e queste, dopo essersi consultate, rispondono che non erano ciliegi.
    Riprendiamo la nostra strada ma, fatti pochi metri, una ragazza ci corre dietro per dirci che invece sono proprio ciliegi!
    Boh!

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8792.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8794.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8775.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8776.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8802.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8805.jpg

    Dopo un po’ di giri, lasciamo il parco e ci spostiamo allo Higashi Chaya District, il quartiere delle geishe. Piccolo ma carino.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8809.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8813.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8818.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8820-2.jpg

    In fase di preparazione del viaggio avevo deciso di tornare all’hotel utilizzando il Kanazawa loop bus. Andiamo alla fermata più vicina e scopriamo che sono passati due minuti dall’orario dell’ultima corsa!
    Aspettiamo un po’, tante volte il bus fosse in ritardo. Speranza vana: siamo in Giappone i bus non sono mai in ritardo…
    E adesso? Nei dintorni non si vedono taxi ma niente paura: Google Maps mi dice che a piedi arriveremo all’hotel in mezz’ora. E quindi ci avviamo guidati da Google Maps che ci fa attraversare una zona che, se non fossimo in Giappone ma in qualche altro luogo, mi darebbe qualche preoccupazione.
    Alla fine, un po’ stanchi perché avevamo già camminato parecchio durante la giornata, torniamo in hotel.
    Cena con sashimi e un inquietante gelato di sesamo e patate dolci.
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  6. #21
    L'avatar di laross
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore
    Post
    1,553

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    bel racconto,colmo di particolari interessanti e di scatti ad hoc
    Ci saranno sempre dei sassi sul tuo cammino...dipende da te se farne dei muri o dei ponti. Sorridi alla vita.




  7. #22
    L'avatar di Leia74
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Utenti Link Autorizzati
    Post
    7,491

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Si' anche secondo me quelli erano ciliegi, alcune specie fioriscono prima, altre dopo, e anche i colori variano dal bianco al rosa.
    Foto: http://sabrinastravels.shutterfly.com
    Sab + Balza :) Last: Mongolia 2016, New York + Boston, Bretagna e Normandia, Svezia centrale, Parchi Ovest USA, nord Norvegia. NEXT: boh...



    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  8. #23
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Il mistero dei ciliegi
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  9. #24
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Nell’hotel di Kanazawa non è prevista la colazione ma fortunatamente fuori della stazione c’è un ottimo Starbucks.
    Purtroppo c'è un sacco di fila. Finalmente arriva il nostro turno ma sta arrivando anche l'ora del nostro treno e per la fretta mi brucio la lingua con un cappuccino ancora troppo caldo!
    Il treno che prendiamo va da Kanazawa a Hiroshima ma noi scendiamo a Himeji per andare a vedere il famoso castello.
    Alla stazione di Himeji abbiamo un po’ di problemi con i coin locker perché quelli vuoti sono piuttosto piccoli, ma alla fine ce la facciamo a lasciare tutti e quattro gli zaini.
    La giornata è molto bella, finalmente c’è un sole caldo e in certi momenti restiamo anche in mezze maniche.
    Dalla stazione al castello c’è un lungo viale con bancarelle di tutti i tipi.


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8839.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8840.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8845.jpg

    Facciamo i biglietti per il castello, dopo l’ingresso c’è un grande prato con tanta gente che fa un picnic sotto i ciliegi semifioriti.



    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8846.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8861.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8915.jpg


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8870.jpg

    Così come quello di Matsumoto era il "castello del corvo", questo castello è chiamato "airone bianco"

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8833.jpg

    Ci mettiamo pazientemente in fila per salire al castello ma si avanza molto lentamente, fortunatamente si vedono molti belli scorci dei diversi edifici.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8890.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8863-2.jpg

    Finalmente arriviamo all’entrata del castello vero e proprio, però anche stavolta bisogna togliersi le scarpe e Alda non potrebbe entrare e allora decidiamo di rinunciare e ce ne torniamo via.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8920.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8926.jpg

    Riprendiamo il treno per Hiroshima, non abbiamo i posti prenotati e quindi facciamo un pezzo del viaggio in piedi.
    Per fortuna alla prima fermata scendono in molti e facciamo il resto del viaggio seduti.
    Dalla stazione di Hiroshima prendiamo un bus per undici fermate e arriviamo al nostro hotel.
    Dopo quattro giorni, riabbracciamo le nostre valigie! Evviva!
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  10. #25
    L'avatar di Leia74
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Utenti Link Autorizzati
    Post
    7,491

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Che bello Himeji, oltretutto dopo il restauro (che a noi ha impedito di andare a vederlo...)
    Comunque dentro non è niente di che, la cosa bella è vederlo da fuori!
    Foto: http://sabrinastravels.shutterfly.com
    Sab + Balza :) Last: Mongolia 2016, New York + Boston, Bretagna e Normandia, Svezia centrale, Parchi Ovest USA, nord Norvegia. NEXT: boh...



    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  11. #26
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    È il giorno di Miyajima!
    Per stare qui un giorno intero, ho “sacrificato” altre cose che sembravano interessanti ma ne è valsa sicuramente la pena, come testimonia il numero di foto decisamente superiore a quello dei giorni precedenti.
    Prima di lasciare l’hotel, sbrighiamo la pratica “invio valigie”, stavolta le ritroveremo a Kyoto.
    Mi era segnato come arrivare all’imbarcadero tramite bus, ma alla fine ci concediamo il lusso di un taxi. L’autista è molto professionale, con livrea e guanti bianchi, e, cosa per noi sbalorditiva, ferma il tassametro quando ci dobbiamo fermare a un passaggio a livello in attesa che passi un treno!
    Il traghetto impiega solo 10 minuti per arrivare all’isola. Lasciamo gli zaini nel hotel prenotato e poi, visto che siamo arrivati abbastanza presto, abbiamo tutta la giornata davanti a noi.
    Come prima cosa ci dirigiamo al santuario di Itsukushima, con il suo famosissimo Torii rosso.




    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8960.jpg

    Prima di partire avevo studiato gli orari delle maree a Miyajima, per il 3 aprile la minima è alle 7,45 per poi salire fino ad arrivare al massimo alle 13,25. Quindi riusciremo a vedere il Torii immerso nell’acqua senza dover uscire dall’hotel durante la notte.
    Itsukushima è santuario shintoista, patrimonio dell’Unesco, costruito su palafitte.


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9051.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9036.jpg


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9049.jpg


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9041-2.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9066.jpg

    Sicuramente bello e ancora più bello è il suo torii,la porta di accesso al tempio.
    Il Torii rosso è una delle attrattive più fotografate del Giappone, il fattoche sia stato edificato in mare credo che contribuisca ad aumentarne il fascino.


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9039.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8965.jpg

    C’è molta gente in giro, d’altra parte arrivare qui con il traghetto è abbastanza semplice.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9016.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9028.jpg

    Ci sono anche molti cervi che girano affamati tra la gente ....

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8974.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9086.jpg

    ...e tanti, tanti ciliegi stavolta decisamente fioriti!

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9192.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8980.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9203.jpg


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8999.jpg


    Proseguiamo nell’esplorazione dell’isola, con la visita di altri templi: Senjokaku, Daishō-in, Tahoto e qualche altra cosa.


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc8996.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc915_a9.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9083.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9092.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9098.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9112.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9115.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9116.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9118-2.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9130.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9142_a.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9156.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9160-2.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9170.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9171.jpg

    Poi, per il tramonto, ce ne torniamo al grande Torii. La marea è in fase calante ma c’è ancora un po’ d’acqua.


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9222.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9242.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9246.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9238.jpg

    La silhouette del Torii con i colori del tramonto alle spalle è bellissima.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9230.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9254.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9236.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9227.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9271_a.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9274_a.jpg

    Dopo cena esco, da solo perché gli altri mi abbandonano, per un giretto nella Miyajima notturna.

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9306.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9331.jpg


    Il grosso dei turisti è andato via con l’ultimo ferry già nel pomeriggio e in giro c’è pochissima gente.


    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9293.jpg

    Torno al Torii, adesso è fuori dall’acqua e non c’è proprio nessuno!

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9288.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9309.jpg

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore-_dsc9310.jpg
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  12. #27
    L'avatar di enlusigi
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    In Giappone in cerca dei ciliegi in fiore
    Post
    114

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Bellissimo racconto e bellissime immagini...come sempre
    Enrico
    Correre, ovunque vi sia una strada, sentiero, mulattiera, alla scoperta delle meraviglie del mondo....




  13. #28
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Grazie Enrico!
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  14. #29
    L'avatar di Leia74
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Utenti Link Autorizzati
    Post
    7,491

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Oh meno male che alla fine qualche ciliegio ben fiorito l'avete trovato!!!
    E davvero, il torii al tramonto è qualcosa di eccezionale. Ma tu come al solito riesci a trovare spunti fotografici bellissimi anche nelle cose più semplici... e mi fai venire una nostalgiaaaaa!!!
    Foto: http://sabrinastravels.shutterfly.com
    Sab + Balza :) Last: Mongolia 2016, New York + Boston, Bretagna e Normandia, Svezia centrale, Parchi Ovest USA, nord Norvegia. NEXT: boh...



    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


  15. #30
    L'avatar di RICAFF
    <b><u>Menù Principale</u></b><b><u>Info Utente</u></b><b><u>Ringraziamenti</u></b><br>.<b><u>Menù Social</u></b><br>.
    Menù Principale

    Esperto Fotografico
    Post
    4,073

    Paesi Visitati
    MAPPA

    Predefinito

    Grazie Sabrina!
    Riccardo

    Un viaggio non inizia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta. In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati."R.Kapuscinski


    http://ricaff.smugmug.com/



    .
      Donazione FV


    Visita il mio sito !  Scambio Link Autorizzato da FV. Scambio Link Autorizzato 


Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Privacy

ForumViaggiatori.com
di Claudio Bonà

Seguici su: