Pemba, nota anche come Al Kuh Dra (l'"isola verde"), è un'isola della Tanzania, situata circa 50 chilometri a nord-est di Zanzibar, al largo della costa orientale dell'Africa, nell'Oceano Indiano. Dista circa 50 chilometri dalla costa.
È una delle "isole delle spezie", insieme all'isola di Mafia (a sud di Zanzibar). Nel 2002, la popolazione dell'isola era stimata a circa 362.000 individui, distribuiti su un'area di 980 km².
La maggior parte dell'isola, più collinosa e fertile di Zanzibar, è dominata da coltivazioni su piccola scala, mentre aree più estese sono dedicate a prodotti destinati a esportazione come i chiodi di garofano, di cui ci sono più di 3 milioni di piante. Il Canale di Pemba, che separa l'isola dal continente, è una delle aree più pescose dell'intera Africa, rinomata soprattutto per l'abbondanza di marlin e pescespada.

L'isola non conta molti visitatori, sebbene sia un centro di medicina tradizionale e di magia nera. Gli africani vengono addirittura dallo Zaire per incontrare gli stregoni waganga e farsi prescrivere cure; alcune fonti riportano che i waganga siano stati occasionalmente visitati anche da stregoni venuti da Haiti per imparare i segreti dei maestri di Pemba.

I portoghesi introdussero la battaglia dei tori nel XVII secolo. Ancora oggi viene praticata, anche se in una forma meno violenta e rispettosa degli animali e dei principi islamici.
Le città principali a Pemba sono Chake Chake, Mkoani, e Wete.
Chake Chake è situata su di una collina con vista della baia, dove la marea permette solo in certi orari l'accesso al porto. Ad est si trova Ras Mkumbu dove sono situati i resti delle costruzioni più antiche.

all'interno di Pemba le precipitazioni sono più copiose e alimentano un paesaggio unico, molto bello per chi arriva via mare da Der es Salaam o dal porto di Tanga, tanto che Pemba viene chiamata the 'floating forest', letteralmente la foresta che galleggia.

A Pemba esiste un aeroporto situato nei pressi della costa orientale dell'isola, non lontano dal villaggio di Chake-Chake perciò non è necessario imbarcarsi da Unguja o da Der es Salaam.
L'isola ha una forma rettangolare con una costa orientale piuttosto rettilinea, salvo qualche piccola baia, mentre la parte occidentale presenta un profilo decisamente frastagliato, con una serie di baie alternate a penisole. Partendo da nord si incontrano la baia Changaweni, quella di Kibwichano, Chake Chake bay con al largo Misali Island e Kingolji bay.
Fonte Wikipedia e Il Turista