abbiamo organizzato il nostro viaggio di 2 settimane alle seychelles da soli, tenendo presente che abbiamo una bambina di 4 anni.
Tutto è iniziato quando ho visitato il sito http://www.airseychelles.it ed ho scoperto che puoi opzionare i voli, senza impegno, per 20 giorni. : Questa cosa mi ha dato la possibilità di cercare le strutture sul sito ww.seychelles.travel/it. E' un sito paragovernativo veramente ben fatto, completo ed intuitivo, che ti propone un ventaglio di opportunità in materia di alloggi, escursioni, visite, siti, ristoranti e quant'altro possa servire. In base alle nostre esigenze e grazie anche alle numerose recensioni lette su questo sito, dopo aver caricato 10 Euro su Skype per poter telefonare alle seychelles al costo di una urbana italiana, abbiamo iniziato ad organizzare la vacanza con 5 notti a Praslin, 6 a La Digue e 2 a Mahè. Per noi è stato l'ideale, poichè La Digue è più scenografica e, se vista prima, rischierebbe di togliere spettacolarità alla pur splendida Praslin. Per concludere, visto che il volo di ritorno è alle 11 di mattina, che Victoria e Mahè vanno visitate, le ultime 2 notti (ma ne consiglierei anche 3) sono da trascorrere a Mahè. In questo modo si evita anche la levataccia alle 6 di mattina per raggiungere l'aeroporto ed il rischio di cancellazione voli o collegamenti via mare per eventuale maltempo. Detto questo, andiamo ai dettagli. Collegamenti in patria Pisa-Roma e viceversa per il viaggio di ritorno, con Alitalia ma comprati in code-sharing tramite il call-center dell'airseychelles di Roma : 15 Euro A/R a persona. Volo Roma Mahè circa 8 ore e mezza, servizio a bordo molto buono. Arrivati a mahè, attesa di 2 ore e poi, con un turboelica da 30 posti, in 20 minuti siamo a Praslin. Alloggiamo al Colibrì - Cote mere in Baie St. Anne, 130 Euro al giorno per camera in mezza pensione (http://www.chez.com/jmc/seychelles - colibri@seychelles.net +248294200). Bungalow o appartamentini molto carini. La nostra stanza (Kato) era meravigliosa: bungalow in legno con terrazza a palafitta sulla scogliera e vista mozzafiato su la Digue. Ristorante ottimo. L'unica pecca è che sotto è balneabile solo in primavera ed autunno, quando non ci sono i venti che agitano il mare. Struttura carina e tranquilla anche se le addette non sono mostri di simpatia. In alternativa, consigliamo le strutture poste sulla Cote d'Or o Anse Volbert, tipo La reserve o il Paradise Sun (ma hanno anche altri prezzi). Noi già dall'Italia abbiamo contattato Umberto della VIP Tour (viptour@seychelles.sc - tel +248515471), un italiano simpaticissimo che oltre a potervi consigliare sulla scelta della struttura dove soggiornare, vi organizza il tour dell'isola (splendida la vallee de mai che lui descrive con l'entusiasmo di un battitore d'asta) e da consigli fondamentali per trascorrere al meglio il proprio soggiorno. Per girare l'isola alcuni usano l'auto (circa 50 euro al giorno). Considerato che alla sera c'è veramente poco e che coi bambini tutto il giorno al mare ti rovini e la sera crolli, noi abbiamo optato per il taxi. Ti porta alla mattina e concordi l'ora per farti riportare in albergo, ed al massimo per il punto più lontano spendi 250 rupie al giorno (col cambio al nero mediamente di 1/12 sono circa 21 Euro). Consiglio un taxista di nome Ahmed (tel. +248510049). E' gentilissimo, serio, puntuale e guida bene (cosa molto rara). Purtroppo parla solo inglese e francese, ma capisce e si fa capire. Belle Anse Lazio (ci sono 2 ristorantini sulla spiaggia. Il migliore è il Bonbon Plume e spendi dai 12 Euro in sù per un ottimo pesce alla griglia); Anse Possession ma portatevi il pranzo al sacco, Anse Georgette (prenotare l'accesso tramite il residece lemuria). Grand Anse non ci ha entusiasmato. Bella l'escursione a Curieuse dove vivono libere le tartarughe giganti ed allo scoglio di St. Pierre per lo snorkeling. Contrattatela direttamente coi locali sulla spiaggia di Anse Volbert.
Con una specie di goletta caratteristica partiamo per la Digue. Alloggiamo al paradise Flycatcher (http://www.paradise-flycatcher.com - mcdurup@seychelles.net - +248234423). Bungalow molto carini ed ottimo ristorante, forse il migliore dell'isola. In mezza pensione 160 Euro a camera al giorno. Qui c'è la receptionist che si chiama Jennita. Persona affidabile, molto gentile e ben inserita nella piccola comunità dell'isola. D'obbligo, dopo aver raggiunto l'albergo col tradizionale "bull-taxi", prenotare biciclette (circa 4 euro al giorno) per girare l'isola. Bellissime Anse sourse d'argent (si deve attraversare il parco "union estate", pagando un biglietto di 4 Euro) e Grand Anse, dove c'è anche un economico ristorantino a BBQ. Buona la pizza da Gregoire, che è anche l'unico supermercato dell'isola. Bel ristorantino anche il Patatran, buona cucina e vista mozzafiato. Negativo Chez marston. Come escursione, meravigliosa quella di un giorno a Grand Soer con pranzo BBQ e nel pomeriggio Cocò (snorkeling da favola) e Cousin dove nuoti assieme alle testuggini. Ultimi 2 giorni a Mahè, questa volta facendo da Praslin a mahè via mare col "Cat Cocos", circa 50 minuti di bella navigazione. Tuffo nella civiltà dimenticata da 12 giorni. Victoria, la capitale, è piccolissima e carina. Si gira in 1 ora. Tenete presente che i negozi chiudono al tramonto, ed infischiandosene dei turisti, il sabato pomeriggio e la domenica sono CHIUSI!!! Alloggiamo nella zona di Au Cap, a sud dell'aeroporto, al Residence Charlette (d_charlette@yahoo.com +248376204) B&B 70 Euro al giorno a camera. Struttura modesta a conduzione familiare, i proprietari sono gentilissimi. Qui noleggiamo una macchina (guida all'inglese ... panicooo). Giriamo tutta l'isola e sebbene vi siano dei posti veramente belli, è un'altra cosa rispetto a Praslin e La Digue. Consigliamo una giornata nella baia di Port Launay (molto bella), dopodichè, prima di tornare in albergo, gita alle vicine cascate di Port Glaud e ... doccia naturale. bellissima anche la spiaggia privata del "sunset Beach", un hotel posto a nord di beau vallon. Prenotando un pranzetto nell'albergo a circa 13 euro, potete accedervi sino al meraviglioso tramonto sullo sfondo dell'isola di Silhouette. Tenete presente che a seconda della stagione le spiagge cambiano completamente. Infatti può esserci il mare mosso o le alghe, ma essendo su un isola, andando dalla parte opposta troverete ... l'opposto. Anche se noi non abbiamo mai avuto tali problemi tranne che a Mahè, portatevi sempre i repellenti per gli insetti, sia di giorno che di notte. Rigorosamente cambio al nero (1 a 12 contro quello ufficiale che è 1 a 7) Beh, che dirvi ... gran bella vacanza all'insegna del relax, soprattutto pensando che così facendo si risparmia circa il 40 % rispetto ai viaggi tramite tour operator. Se non lo cancellano, per qualsiasi domanda potete contattarmi sulla mia e-mail gaiafabio@yahoo.it. Allora, sperando che i miei consigli siano utili come quelli di altri lo sono stati per me, buon viaggio !!!